Hai mai pensato alla fascia, il tessuto connettivo che avvolge i tuoi muscoli? Pochi ne considerano l’esistenza e meno se ne preoccupano, ecco perché dovresti.

Questo tessuto, simile alla membrana che avvolge ogni spicchio di un’arancia, circonda, collega e supporta i nostri muscoli, organi, ossa, tendini, legamenti e altre strutture del corpo.

Contenente i nervi, questi tessuti servono anche come uno strato di protezione e di consapevolezza del corpo.

Perché lo Yoga Miofasciale è importante.

Mentre lo yoga a sé naturalmente muove e sollecita queste membrane, spesso l’azione non è sufficiente a riparare lo stress più profondo che gli facciamo vivere durante tutta la nostra giornata. Molti fattori nella nostra vita quotidiana, tra cui cattive abitudini posturali, la tensione muscolare indotta da stress, movimento limitato, lesioni e la disidratazione, possono provocare aderenze simili a quella del velcro tra tessuto miofasciale e muscoli, limitando la loro capacità di svolgere le loro funzioni individuali. Costretti in un movimento “aggrappato” svolgono un’azione meno efficiente.

Gli strati più profondi del tessuto, dove aderenze e tessuto cicatriziale sono comuni, possono essere testardi, richiedono più di un tipico flusso di vinyasa per influenzarne il cambiamento.

Un tessuto miofasciale sano si basa sul movimento e l’idratazione, in modo che qualsiasi tecnica mirata usato per manipolare i muscoli (Myo) e tessuti circostanti (fascia) può essere utile. Massaggi, rolling, laminazione a schiuma e rilascio miofasciale sono alcuni dei modi più comuni per indirizzare questo sistema di tessuti. Utilizzando tecniche di rilascio individuati nella nostra pratica, possiamo contribuire a velocizzare il processo di riparazione e rimodellamento fasciale per liberare i tessuti e aumentare la loro completa gamma di movimento sia durante che dopo la nostra pratica.

I benefici di rilascio miofasciale.

Il rilasciamento delle aderenze fasciali è come sgombrare le ragnatele tra i muscoli, permettendo a questi di scivolare e planare in modo più efficiente, il che aumenta l’idratazione e l’eliminazione delle tossine. Liberando i muscoli in questo modo permette loro di iniziare la funzione in modo indipendente e rilasciando la loro potenzialità. Il rilascio miofasciale aumenta anche la gamma di movimento e riduce il dolore e il tempo di recupero. Inoltre, dal momento che la nostra fascia è ricca di nervi, ripulire questi tessuti crea una via diretta per i segnali nervosi di fluire al cervello, che aiuta la consapevolezza del corpo (propriocezione), il coordinamento e la capacità di controllare i nostri movimenti. Tutto ciò rende questo lavoro di preparazione perfetta per una pratica yoga dedicata alla riqualificazione dei muscoli al fuoco correttamente e svolgere il proprio lavoro previsti. Il rilascio miofasciale può essere efficace in qualsiasi momento, prima, dopo o durante la vostra attività regolare.

Se siete pronti a provare, e iniziare con la sequenza di Yoga Miofasciale e avete la fortuna di essere a Milano potete rivolgervi allo studio Yoga Milano presso Elite Training Center.